AID Italia - La risposta alle tue domande sulla dislessia

Aid sezione di

Parma

Prima ospite di un ciclo di interviste del Gruppo Giovani

È disponibile il video completo dell'incontro con Beatrice Lambertini

È disponibile il video completo dell'incontro con Beatrice Lambertini

Lo scorso Lunedì 12 Aprile 2021, la sezione AID di Parma ha dato il via ad un ciclo di interviste del Gruppo Giovani e la prima ospite è stata Beatrice Lambertini, la giovanissima cantante di Xfactor che ha raccontato con una canzone la sua storia e il suo rapporto con la dislessia. 

All’evento, che si è tenuto online, hanno partecipato non solo i genitori, ma anche i giovanissimi soci di AID, curiosi di scoprire tutti i dettagli della storia di Beatrice e che grazie al supporto delle tutor dei laboratori AID Parma hanno raccolto una serie di domande da fare a cui Bea ha risposto sempre con sorriso e spontaneità.

L'incontro

Di seguito trovate alcune delle domande fatte durante l'evento online, mentre la video-intervista completa è disponibile in fondo alla news

  • Domanda di Alessio (12 anni): Bea, che messaggio hai voluto trasmettere con la tua canzone “SuperPotere?”

Risposta: Io vorrei che le persone a modo loro si sentissero uniche e speciali nel loro modo di essere e che quelli che loro pensano siano dei difetti diventano dei punti di forza. Ognuno di noi è imperfetto, ma sono le imperfezioni che ci rendono belli, che ci rendono speciali. Voglio comunicare che la diversità è una cosa bella.

  • Domanda di Elisa (13 anni): A cosa ti sei ispirata quando hai scritto la canzone?

Risposta: Ho preso ispirazione da ciò che ho vissuto, mi sono ispirata soprattutto anche a quello che gli altri ragazzi stanno vivendo tutt’ora. Volevo scrivere una canzone su questo argomento per lanciare un messaggio positivo! 

  • Domanda di Dea (13 anni) : Cos’è per te la dislessia?

Risposta: La dislessia è un modo diverso di apprendere, è una caratteristica. Non è una malattia, ma un modo di essere. Un bellissimo modo di essere. Una cosa che accomuna i ragazzi con DSA è che ci assomigliamo in alcuni modi di pensare, ma siamo comunque tutti diversi. 

  • Domanda di Agata (11 anni): Io mi vergogno ad usare gli strumenti compensativi in classe. Tu come l’hai vissuta? 

Risposta: Come l’ho vissuta? L’ho vissuta proprio come Agata! Anche io all’inizio ero molto titubante, perché poi arriva sempre il compagno che ti chiede: “perché tu puoi usare la calcolatrice e io no?” e tu devi rispondergli “perché io posso usarla!”. "Ti voglio dire una cosa tu sei una persona speciale e non c’è niente di sbagliato in te!" 

L'incontro si è concluso con la promessa di rivederci, sperando in presenza, per aggiornarci sulle novità di Beatrice. Nel frattempo aspettiamo tutti con grande trepidazione il suo nuovo singolo! 

Per tutti i suoi fan, Bea ha lasciato un suggerimento sul tema del nuovo pezzo: "il protagonista sarà un animale, ma quale?" 

Il video completo dell'incontro

 

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.